Antonella & Pamela Antonella & Pamela

LE STORIA DI
Antonella & Pamela

BIOGRAFIA
Antonella Canevaro
Antonella Canevaro, 35 anni di Roma, è un’atleta paralimpica di equitazione. Pratica questo sport da quando aveva 5 anni e la sua specialità è il Dressage. Andare a cavallo è sempre stata una sua grande passione che con determinazione e passione ha trasformato in un lavoro con la qualifica di “Tecnico di Attività Ludica Equestre”. Affetta da artrite reumatoide degenerativa, nel 2016 è entrata a far parte della squadra paralimpica della Federazione Italiana Sport Equestri. Ha partecipato a diverse competizioni sportive nel circuito Regionale, Nazionale ed Internazionale. Ha vinto un argento ai Campionati italiani Paradressage 2019 e un argento ai Campionati Italiani 2020, qualificata a Tokyo, sogna le sue prime Paralimpiadi che si svolgeranno nella città giapponese questa estate, dopo lo slittamento a causa della pandemia.
BIOGRAFIA
Pamela Mancini
Pamela ha 44 anni e ha dedicato la sua vita allo sport come atleta e come insegnante. Nel 2016 le viene diagnosticata l’artrite psoriasica, patologia che ha cambiato la sua vita, allontanandola dalla normalità quotidiana, ma che l’ha resa più forte.
Da quel momento, grazie alla determinazione, ha concentrato il suo tempo sul triathlon, una disciplina multipla che le ha permesso di non sovraccaricare articolazioni, tendini e muscoli. Con questo sport ha raggiunto traguardi importanti come la vittoria di 5 Ironman, le gare di triathlon più dure al mondo. La formazione da insegnante di Mindfulness e il Mental Coaching le hanno, inoltre, permesso di esplorare e comprendere come poter affrontare la malattia con le sue forze.

Quando ero adolescente
nascondevo la mia malattia, l’artrite reumatoide, perché non riuscivo ad accettare di essere diversa dai miei amici. Lo sport è stato un aiuto fondamentale.
Sono una sportiva
e pratico triathlon da tanti anni: proprio grazie alla convivenza con l’artrite psoriasica ho scoperto una forza che non sapevo di avere.
Lo sport è uno dei più importanti mezzi per apprendere la disciplina
insegna i veri valori della vita come la capacità di gestire sia le vittorie che le sconfitte, il lavoro di squadra, la fiducia in sé stessi.
Lo sport ha sempre fatto parte della mia vita
non potrei farne a meno. Un atleta lotta tutti i giorni per raggiungere i propri obiettivi, si sottopone ad allenamenti durissimi e fa rinunce proprio come noi pazienti.
Ai pazienti dico che la speranza
è quel treno che ci permette di portare avanti il nostro sogno, il nostro cammino, e che ci indica sempre a quale fermata è meglio scendere per poi risalire più forti di prima.
La passione vince su limiti fisici e mentali
è ciò che tiene acceso il nostro cuore e ci permette di raggiungere grandi obiettivi e superare gli ostacoli.